Carlo Goldoni
I malcontenti

ATTO PRIMO

SCENA PRIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO PRIMO

SCENA PRIMA

 

Camera in casa della signora Felicita.

 

La signora Felicita e Grilletta

 

FELIC. Lasciatemi stare, Grilletta; sono arrabbiata quanto mai posso essere.

GRILL. Questo è fuori del solito; ella suol essere pazientissima per costume, ed ora per così poco vuol dar nelle smanie?

FELIC. Ma se mi ci tirano per i capelli! Mi tocca fare una vita la più sciagurata di questo mondo. Ecco qui, ora siamo all'autunno. Tutti vanno in campagna, ed a me tocca star qui.

GRILL. Le piace tanto l'aria di villa? So pure che una volta diceva il di lei zio voler trasportare l'abitazione quotidiana della famiglia in villa, ed ella si pose a piangere per paura che lo facesse.

FELIC. Certo, che per sempre in villa non ci starei; ma a' suoi tempi, quando la stagion lo richiede, quando ci vanno gli altri, piacerebbe anche a me di potervi andare. Star in villa quando non c'è nessuno, è cosa da pazzi: ma in tempo d'autunno, in tempo che vi è tanto mondo, tanta conversazione, è una cosa deliziosissima. Ci andava una volta, quando viveva la povera signora madre. Sono tre anni che non si va più; e quando siamo da questi giorni, quando sento persone che vanno in villa, mi salgono i fumi al capo, mi si destano le convulsioni.

GRILL. Credo appunto, che oggi o domani vadano a villeggiare anche questi signori che abitano sopra di noi.

FELIC. Sì, è vero. La signora Leonide mi disse ieri, che a momenti sarà di partenza. Anzi non ci pensavo ancora in quest'anno, ma ella me ne ha fatta venir volontà.

GRILL. Lo so io il perché le ha destato il solletico.

FELIC. Oh, voi penserete che sia per il signor Ridolfo di lei fratello. Ma non è vero.

GRILL. Se il mio pensiero non fosse vero, non l'avrebbe indovinato sì presto.

FELIC. Vi dirò, il signor Ridolfo non mi dispiace, ma è un certo carattere stravagante, che ancora non conosco bene.

GRILL. In campagna lo conoscerebbe un po' meglio.

FELIC. Certamente si pratica con un poco più di confidenza. I nostri beni sono poco distanti dai beni loro: colla signora Leonide siamo amiche; ci praticheremmo spesso, e per conseguenza vorrei conoscere l'animo e l'intenzione del signor Ridolfo.

GRILL. Lo dica al suo signor padre; egli che l'ama teneramente, farà di tutto per contentarla.

FELIC. Se stesse a lui, son certa che sarei consolata. Ma egli non conta niente in questa casa. Quell'avaraccio dello zio ha il maneggio, ha i quattrini, e vuol le cose a suo modo.

GRILL. E suo fratello?

FELIC. E mio fratello è un babbeo, che non ha coraggio di dir due parole. Questo vecchio ci tien tutti sotto. Per un poco di denari, che ha accumulati col nostro, fa tremar tutti. E non si tratta di maritarmi, e non si pensa a divertirmi, e guai a chi parla; ma so io quello che farò.

GRILL. Che cosa penserebbe ella di fare?

FELIC. Anderò a cacciarmi in un ritiro per sempre, e il signor zio sarà contento.

GRILL. Sarebbe buona davvero a rovinar se stessa, per far a lui un dispetto.

FELIC. Tant'è, se questa volta non mi questa picciola soddisfazione; se non mi manda un poco in campagna, faccio qualche risoluzione.

GRILL. Può essere, se glielo dice, che la conduca con lui.

FELIC. Oh, non ce lo voglio lui. Non basta che ci sieno mio padre e mio fratello? Non mi ci posso vedere con quel vecchio tisico.

GRILL. Mi pare che abbiano picchiato.

FELIC. Andate a vedere. Picchiano qui dalla scala.

GRILL. Sarà la serva della signora Leonide.

FELIC. Può essere che sia ella stessa.

GRILL. Eh, sarà la serva, che tutto il giorno viene in prestito di qualche cosa. Ora sale, ora olio, ora zucchero: oh che casa disordinata! non hanno mai il bisogno in casa. Almeno qui da noi, per dir il vero, non manca niente. (parte)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License