Carlo Goldoni
Il matrimonio per concorso

ATTO PRIMO

SCENA SESTA   Anselmo e Doralice da viaggio. Il Servitore della locanda col baule e Filippo. Il Servitore ed il facchino col baule passano a dirittura nell'appartamento accennato.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Anselmo e Doralice da viaggio. Il Servitore della locanda col baule e Filippo. Il Servitore ed il facchino col baule passano a dirittura nell'appartamento accennato.

 

FIL. Servitore umilissimo di lor signori. Restino serviti, favoriscano vedere se quell'appartamento conviene al loro gusto e al loro bisogno.

ANS. Siete voi il padrone dell'albergo?

FIL. Per obbedirla.

ANS. Questa giovane è mia figliuola, onde vorrei due camere l'una dentro dell'altra.

FIL. Quell'appartamento è a proposito. Si dia l'incomodo di vederlo.

ANS. Andiamo, figliuola, ho piacere che siate anche voi soddisfatta.

DOR. Se è un appartamento di libertà, sarò contentissima.

(Anselmo e Doralice entrano nell'appartamento)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License