Carlo Goldoni
Il matrimonio per concorso

ATTO SECONDO

SCENA QUINTA   Anselmo, Roberto e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Anselmo, Roberto e detti

 

ROB. Che c'è di nuovo, signori miei? Che rumore è questo?

TRAV. Oh voi, che siete italiano, conoscete quell'uomo che parte ora di qui? Che va verso la picciola porta?

ROB. Lo conosco per aver parlato una volta con lui. Ho veduto ancora la sua figliuola. In quanto al padre, accordo ancor io che non vi è niente di più ridicolo al mondo, ma rispetto alla giovane, vi assicuro sull'onor mio, ch'ella in tutti i generi è singolare. Possiede tutto: beltà, grazia, spirito, compitezza, talento, e soprattutto un fondo di virtù e di onestà impareggiabile.

TRAV. Anche virtuosa! anche onesta!

ROSE Quando il signor Roberto lo dice, sarà così.

ANS. (Povero signor Roberto, la passione lo accieca; ma io procurerò illuminarlo). (da sé)

TRAV. (Roberto mi mette in grande curiosità. Se fosse veramente un affare buono, ci applicherei anch'io volentieri). (da sé)

ROB. Signor Anselmo, volete che beviamo il caffè?

ANS. Veramente avrei necessità di spicciarmi.

ROB. Questa è una cosa che si fa in un momento. Ehi, caffè per due. (il Garzone porta il caffè; Roberto ed Anselmo siedono)

TRAV. (Chi sa? Se mi piace la donna, se la dote mi accomoda, si può chiudere un occhio sulla caricatura del padre). (parte)

FONT. Monsieur la Rose, volete che andiamo insieme a veder questa maraviglia?

ROSE Ben volentieri.

FONT. Oh si sa: quando si tratta di un'italiana, vi levereste di mezzanotte.

ROSE Eppure, senza che voi me lo proponeste, io non aveva la curiosità di vederla.

FONT. Andiamo, andiamo a ridere un poco.

ROSE Circa al ridere... bisogna usare prudenza.

FONT. La locanda dell'Aquila sapete dov'è?

ROSE Lo so benissimo.

FONT. Andiamo. (lo prende sotto il braccio, e partono)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License