Carlo Goldoni
Il matrimonio per concorso

ATTO SECONDO

SCENA DICIOTTESIMA   Il Servitore di locanda, e detti.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DICIOTTESIMA

 

Il Servitore di locanda, e detti.

 

SERV. Signore, è qui un colonnello tedesco, che la domanda.

LIS. (Ah indegno! sarà Filippo senz'altro).

PAND. Mi domanda! Viene forse per vedere mia figlia? (al Servitore)

SERV. Io credo di sì.

LIS. Mandatelo via, non lo ricevete. (a Pandolfo)

PAND. Oh diavolo! un colonnello! Mi vorreste mettere in qualche impegno.

LIS. Ma non avete detto di voler terminare questo maladetto concorso?

PAND. Via, via, un colonello non si può disgustare. Ditegli ch'è padrone. (al Servitore che parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License