Carlo Goldoni
Il medico olandese

ATTO QUINTO

SCENA PRIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO QUINTO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Camera di monsieur Baines con sedie.

 

Monsieur Bainer, poi monsieur Guden.

 

BAI.

(Solo, passeggiando senza dir niente)

GUD.

Eccomi a voi, signore.

BAI.

Monsier Guden, sedete.

Io sono un uomo onesto, un onestuom voi siete.

Chiaro fra noi si parli, e non ci aduli in cuore

timor, né rispetto, né un sconsigliato amore.

Un evento impensato, opra di stolta mano,

Vi obbliga non volendo ad isvelar l’arcano,

Vi discoprite amante della nipote, è vero;

Ma qual ragion può farmi creder l’amor sincero?

Quando s’intese mai, che un divenisse amante

Di femmina in un giorno, e quasi in un istante?

Aspetto verisimile l’evento in sé non tiene;

Non si perdonerebbe tal caso in sulle scene.

Temo a ragion che abbiate detto d’amar per gioco.

Ed or sol dell’impegno sia conseguenza il foco.

Marianna or non vi sente; sinceritade io bramo.

L’amate, o non l’amate?

GUD.

Sì, vi rispondo, io l’amo.

Strano sembra a me stesso, in così brievi giri,

Per lei mandar dal petto le fiamme ed i sospiri.

Non so che dir, lasciamo di simpatia i portenti,

Che son d’un vero amore difficili argomenti;

Lasciam della bellezza, della virtude il dono,

Adulazion sospetta, di cui nemico io sono;

E più d’ogni suo pregio, dote lasciam da parte,

Che arrossirei pensando di arricchir con tal arte.

Quel che di lei m’accese, vogiudicar più tosto

A compatirmi afflitto un animo disposto;

Piacer d’essere insieme d’amabile persona,

Trovarla, in giovinezza, saggia, discreta e buona;

E più di tutto io credo trovare in lei dipinta

L’immagine vezzosa della mia bella estinta.

Presto si fa scherzando a compiacersi un poco,

Da una scintilla ancora presto si accende un foco.

Quando è sincero il cuore, quando la fiamma è onesta,

Fuor d’un legame eterno altro sperar non resta;

E se al desio rassembra non discordar chi s’ama,

Cresce la speme, e il cuore accelera la brama.

Gli ostacoli ancor essi forza aggiungono a forza,

E presto amor piacevole a sospirar ci sforza.

Ecco, signor, qual penso fatta la mia catena,

Soggetta ad una critica fors’anco in sulla scena.

Ma solo il verisimile poeta ha nel pensiero,

E pien di casi è il mondo, ed il mio caso è vero.

BAI.

Sempre più vi ravviso giovine saggio, in cui

Filosofia si vede, che sparsi ha i lumi sui.

Voi la nipote amate, vi ama ella pur, lo veggio;

Ad un amor reciproco io che risponder deggio?

Uditemi: bambina venne Marianna meco;

Son da venti e più anni avvezzo a viver seco.

Ella è l’unico bene, che mi sia caro al mondo;

Con lei ha da vedermi, chi mi desia giocondo.

Moglie non presi ad onta di tanti amici miei,

Per l’unico piacere di vivere con lei,

Temendo che una zia superba, stravagante,

Non amasse Marianna quant’io le sono amante.

Ora voi la chiedete, la chiede un uom ch’io stimo,

Giovine saggio, onesto, e di ricchezze opimo.

Veggo che, a voi negandola, tolgo a lei sua fortuna,

E fuor dell’amor mio, non vi è ragione alcuna.

Ma! voi che amor sentite, lungi però dal mio,

Perderla non vorreste, e perderla degg’io?

Da lei, che per tanti anni godei mirarmi appresso,

Dunque dovrei per sempre allontanarmi adesso?

Nel settentrione algente andrà la mia Marianna?

So che il negarlo è ingiusto, ma un tal pensier mi affanna.

GUD.

Signor, entro in voi stesso, e apprendo il duolfiero,

Che il cuore in sul momento risvegliami un pensiero.

Solo di mia famiglia, non ho chi mi comanda:

I beni di Polonia tradur posso in Olanda.

Sotto la scorta vostra, sotto il vostro consiglio,

Ecco, se nol sdegnate, ecco, signore, un figlio.

BAI.

Ah sì, vostra è Marianna a questa legge, il giuro. (si alzano)

GUD.

L’amor suo, l’amor vostro: bene maggior non curo.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License