Carlo Goldoni
Il mercato di Malmantile

ATTO PRIMO

SCENA SECONDA   Lampridio, Lena, Berto, Cecchina ed altre Persone come sopra.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Lampridio, Lena, Berto, Cecchina ed altre Persone come sopra.

 

LAM.

Per dir la verità, non mi credeva

Ch'ei fosse un uombravo.

Tanta gente ha guarito! Io gli son schiavo.

Merita la virtù, dove si trova,

Essere rispettata.

Mia figlia letterata

Goderà di saper i pregi suoi;

Vuò ch'egli venga a desinar con noi.

Venite, contadine e contadini.

(Spendere non vorrei molti quattrini).

 

LENA

Se vuole un bel cappone,

Lo puoi comprar da me.

CEC.

Se vuoi un bel piccione,

Nel mio cestino c'è.

BER.

Se vuoi dell'ova fresche,

Da me le troverà.

a tre

Io vendo roba buona:

Di meglio non si .

Veda, prenda,

Compri, spenda.

Io vendo roba buona:

Di meglio non si .

 

LAM.

(Questa contadinella

Tanto è graziosa e bella,

Che quasi quasi, se piacesse a lei,

La sua bella grazietta io comprerei). (da sé, parlando di Lena)

BER.

Signor, se vuol dell'ova...

LAM.

Sì, aspettate. (a Berto)

Bella ragazza, come vi chiamate? (a Lena)

LENA

Lena ai vostri comandi.

CEC.

Signore, un piccioncino...

LAM.

Aspettate un pochino. (a Cecca)

Dove state di casa? (a Lena)

LENA

Sto qui poco lontano.

BER.

Se vuol dell'ova...

LAM.

Acchetati, villano.

Lasciatemi veder che cosa avete. (a Lena)

LENA

Ecco, signor; prendete

Questa grassa gallina.

LAM.

Datela qui. (Che morbida manina!) (da sé)

Mi fareste il piacere

Di portarmela a casa? (a Lena)

LENA

Sì, signore.

BER.

Sono freschi, signor...

LAM.

Che seccatore!

LENA

Quanto la pagherete? (a Lampridio)

LAM.

Tutto quel che vorrete,

Basta che voi vogliate...

CEC.

Vuol comprare da me?

LAM.

Non mi seccate.

 

Bella Lenina,

Cara, carina,

Questa gallina

Io comprerò. (a Lena)

Non mi seccate,

Non mi annoiate,

Da voi comprare

Per or non vuò. (a Cecca e Berto)

Sarà perfetta

La gallinetta,

Ma graziosetta

Voi siete ancor. (a Lena)

Ma che insolenza!

Che impertinenza!

Che seccatrice!

Che seccator! (a Cecca e Berto)

Vi aspetto in casa. (a Lena)

Tacete un po'. (a Cecca e Berto)

Venite presto. (a Lena)

Comprar non vuò. (a Cecca e Berto)

Andate al diavolo!

Non si può vivere;

In piazza a spendere

Più non verrò. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License