Carlo Goldoni
Il mercato di Malmantile

ATTO PRIMO

SCENA NONA   La Marchesa e Lampridio

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

La Marchesa e Lampridio

 

MAR.

Non curo i detti suoi.

Mi spiegherò con voi.

LAM.

Cosa volete,

Cara signora mia, che in ciò vi dica?

Meco il tempo gettate e la fatica.

MAR.

Voi che padre le siete,

Voi pur seconderete

La vostra figlia in simile pazzia?

LAM.

Pazza la figlia mia?

MAR.

S'ella pretende

Il Conte della Rocca...

LAM.

Brigida non è sciocca.

MAR.

Un cavaliere

Se pretende sposar...

LAM.

La mia ragazza

Figlia è d'un uom civile:

Sono il governator di Malmantile.

MAR.

È ver, ma non per questo...

LAM.

Non parlate così: ve l'avvertisco.

MAR.

Che vorreste voi dir?

LAM.

Vi riverisco. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License