Carlo Goldoni
Il Moliere

ATTO TERZO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Moliere vestito da Tartuffo, col tabarro ed il cappello del signor Pirlone, e le basette e la cappellatura somigliante allo stesso; e detto.

 

MOL.

Ah! che vi par? sto bene?

VAL.

Bellissima figura!

Formar non si potrebbe miglior caricatura.

Siete Pirlone istesso.

MOL.

L’indegno stia chiuso,

Finché di questi cenci in scena abb’io fatt’uso.

Vedete se far grazia vogliono le signore;

Se ancora han terminato di mettersi in splendore.

VAL.

Eccole unite a noi, la madre con la figlia.

MOL.

Una ha l’ira negli occhi, l’altra amor nelle ciglia.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License