Carlo Goldoni
Il Moliere

ATTO QUARTO

SCENA SESTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Moliere, poi Valerio.

 

MOL.

Parte sdegnosa e fiera. Ah! non vorrei che ardente

L’ira sfogar tentasse sopra dell’innocente.

La seguirò da lungi. La sera omai s’avanza.

Mi tratterrò alcun poco vicino alla sua stanza. (s’avvia per dove andò la Béjart)

VAL.

Signor, gran plausi sento, gran viva all’Impostore.

MOL.

Che dicono i maligni?

VAL.

Ciascun vi rende onore.

Or venga il conte Lasca a dir per avventura:

Nell’opre di Moliere non v’è, non v’è natura.

MOL.

Ah non vorrei... Lasciate ch’io vada: or ora torno.

Felice ancor non sono in sì felice giorno.

Foresta. (chiamando forte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License