Carlo Goldoni
Il Moliere

ATTO QUARTO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Foresta e detti.

 

FOR.

Eccomi pronta.

MOL.

Dimmi, che fa Isabella?

FOR.

Per obbedir la madre, è a letto, poverella.

MOL.

A letto veramente?

FOR.

Io stessa l’ho spogliata,

E l’ho veduta io stessa fra i lini coricata.

MOL.

Quando salì la madre, gridò? Le disse nulla?

FOR.

Dormiva, o di dormire fingeva la fanciulla.

MOL.

Or che fa la Béjart?

FOR.

Anch’essa per dispetto

Vuol andare digiuna a coricarsi in letto.

MOL.

Si strugga e si divori donna d’invidia piena:

Mandatemi dei lumi, e pronta sia la cena. (Foresta parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License