Carlo Goldoni
Il mondo della luna

ATTO PRIMO

SCENA SESTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Cecco solo.

 

 

Qualche volta il padron mi fa da ridere.

Ei segue il mondo stolido:

Cambia alle cose il termine,

E il nome cambia bene spesso agli uomini.

Per esempio, a un ipocrita

Si dice uom divotissimo,

All'avaro si dice un bravo economo,

E generoso vien chiamato il prodigo.

Così appella talun bella la femmina,

Perché sul volto suo la biacca semina.

 

Mi fanno ridere

Quelli che credono

Che quel che vedono

Sia verità.

Non sanno i semplici

Che tutti fingono:

Che il vero tingono

Di falsità. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License