Carlo Goldoni
I morbinosi

ATTO QUARTO

SCENA SESTA   Betta, Catte, Anzoletta, Giacometto

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Betta, Catte, Anzoletta, Giacometto

 

BET.

Le vol far le smorfiose, e po co le ghe xe,

Le ghe sa star pulito.

GIA.

Mi son solo, e vu tre.

A chi ghe daghio man?

ANZ.

Cedo el logo a la puta. (a Giacometto)

CAT.

So caminar mi sola, senza che la me agiuta. (a Giacometto)

GIA.

Voleu vu, siora Beta? (a Betta)

BET.

Che el daga man a ela. (accennando Catte)

ANZ.

Che el serva la più zovene.

BET.

Che el serva la più bela. (a Catte)

GIA.

Via, no ve fe pregar. (a Catte)

CAT.

Za no andemo lontan. (ritirando la mano)

ANZ.

Cossa xe ste scamoffie? (a Catte)

BET.

Eh, lassève dar man. (a Catte)

CAT.

No disè gnente a Toni.

BET.

No, nol lo saverà.

GIA.

Andémo, puta bela. (dando mano a Catte)

ANZ.

Oh per diana, el xe qua.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License