Carlo Goldoni
L'amante militare

ATTO PRIMO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Don Alonso e detti.

 

ALON. Che cosa c’è, signor Pantalone?

PANT. Ah sior don Alonso, la mia povera putta in accidente, e no la pol revegnir.

ALON. Povera signora Rosaura! che cosa è stato? (s’accosta a Rosaura)

ROS. Ahi! (rinviene un poco)

PANT. Oe? la revien.

ALON. Animo, signora Rosaura.

ROS. Oimè! (rinviene un poco più)

PANT. Fia mia.

COR. Signor padrone.

PANT. Cossa gh’è?

COR. Getto via quest’aceto.

PANT. Perché?

COR. Perché quello di don Alonso è più forte del nostro. (parte)

ARL. Sior patron.

PANT. Cossa vustu?

ARL. Porto via l’acqua.

PANT. Portela pur.

ARL. Al mal de vostra fiola ghe vol altro che acqua fresca. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License