Carlo Goldoni
I morbinosi

ATTO QUINTO

SCENA SESTA † Betta, Catte, Anzoletta, Toniłe detti.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Betta, Catte, Anzoletta, Toni¸e detti.

 

BET.

Gh'ho gusto in verità.

CAT.

Anderemo anca nu.

ANZ.

De sta sorte de spassi no ghe n'ho abuo mai più.

TONI

Arecòrdete, Cate, che te vôi star darente,

No te vôi sbandonar in mezzo a tanta zente.

S'avemo da sposar; poco ne mancherà;

E avanti de sposarte no voria novità.

TON.

Fe ben, cussì me piase.

ANZ.

Via, sareu più zelosa?

TON.

Eh, ghe xe tempo ancora avanti che el la sposa.

No ghe xe de le gondole? Se s'ha da star fin ,

Voggio star da mia posta, e mio mario con mi.

AND.

Gh'averè tempo a casa.

FEL.

una gran secatura.

Una muggier zelosa? piutosto in sepoltura.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License