Carlo Goldoni
Le nozze

ATTO SECONDO

SCENA SESTA   Dorina ed il Conte

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Dorina ed il Conte

 

CON.

Ecco, per cagion vostra...

DOR.

Se si grida, signor, per cagion mia,

Datemi la licenza, anderò via.

CON.

Per me v'ho licenziata:

Andatevene pur, però sposata.

DOR.

Ma perché mi volete

Obbligare a sposarmi? Se volessi

Vivere sempre sola?

CON.

Ho data la parola;

Voi avete promesso di accordarla;

È disposta la cosa, e convien farla.

DOR.

Ma io... signor mio caro...

Vi dico... ad ogni patto...

Un di no tanto fatto.

CON.

Impertinente! Così meco si parla?

Ora son nell'impegno e vuò spuntarla.

Titta, ehi Titta. (chiama)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License