Carlo Goldoni
Le nozze

ATTO SECONDO

SCENA UNDICESIMA Il Conte e Mingone

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

Il Conte e Mingone

 

CON.

Briccon, vattene tosto

Da casa mia. Ma no,

Licenziar non ti vuò.

Restane a me soggetto,

E fremi ed obbedisci a tuo dispetto.

Sposa sarà di Titta

Dorina cameriera;

E tu, se di fiatar solo ardirai,

Tutto lo sdegno mio tu proverai.

 

Anche il leon sdegnato

Confonde i suoi nemici;

Vibra le zanne ultrici

All'agna ed al pastor.

All'ira provocato

Io pur da vari oggetti,

Uno per tutti aspetti

Provare il mio rigor.

Anche ecc. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License