Carlo Goldoni
Le nozze

ATTO TERZO

SCENA UNDICESIMA   Mingone, Titta e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Mingone, Titta e detti.

 

MING.

Signori, eccomi qui

A ricever le grazie che mi fanno.

La sposa di veder mi par mill'anni.

CON.

Tu lo sposo non sei.

CONT.

Va, che t'inganni.

TITTA

L'ho detto, Mingon mio,

Lo sposo tu non sei, ma lo son io.

CONT.

E tu t'inganni ancora.

CON.

Ecco lo sposo; lo vedrai or ora.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License