Carlo Goldoni
Le nozze

ATTO TERZO

SCENA ULTIMA   Dorina, Masotto e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA ULTIMA

 

Dorina, Masotto e detti.

 

DOR.

} a due

Alle nozze, alle nozze, alle nozze,

Che noi siamo gli sposi contenti;

E voi altri nettatevi i denti,

Che per voi non c'è niente da far.

MAS.

 

MING.

 

Come?

 

TITTA

Che novità?

 

CON.

Così finite

Son le cause fra noi della gran lite.

 

TITTA

Ed io?

 

MAS.

Se il matrimonio ti diletta,

Potrai a tuo piacer sposar Livietta.

 

TITTA

Non mi vuol.

 

LIV.

Non l'ho detto.

 

TITTA

Se Livietta m'accetta, io suo sarò.

 

LIV.

Ho un natural che non sa dir di no.

 

CON.

Dunque alle doppie nozze

Serva quest'apparato.

 

MING.

Io solo a bocca asciutta son restato.

 

CONT.

Che a danzar si cominci,

E alla presenza poi

Di nobili ed allegri testimoni,

Celebrati saranno i matrimoni.

 

 

(I Personaggi tutti siedono e si comincia il Ballo, terminato il quale si rialzano i Personaggi, gli Sposi si danno le destre, e tutti cantano il seguente)

 

 

 

CORO

 

 

 

Amore discenda

Con prosperi auspici,

E renda felici

Gli sposi così,

Che mai non li turbi

Geloso veleno,

Che mai nel lor seno

Non si spezzi lo stral che li ferì.

 

 

Fine del Dramma Giocoso.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License