Carlo Goldoni
Ircana in Julfa

ATTO TERZO

Scena Quinta. Zulmira, poi Zaguro

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Quinta. Zulmira, poi Zaguro

 

ZULMIRA Qual di me più confusa donna restò giammai?

Al favellar d'Ircano arsi a un tempo, e gelai;

Verrà il che potrollo stringer pudica al seno!

Ah se dura l'arcano, se non si svela, io peno.

Potrebbe un mio congiunto, potrebbe un suo germano

Nascondere Demetrio sotto il nome d'Ircano.

Ma perché a me celarlo? M'entra in cuor sospettoso

Qualche larva peggiore.

ZAGURO Zulmira, ov'è lo sposo?

ZULMIRA Testé uscì dal suo tetto, ancor non ritorno

ZAGURO Bell'acquisto ch'ei fece sullo spuntar del giorno!

ZULMIRA Dello schiavo t'intendi?

ZAGURO Schiavo! (Ha forse alla moglie

Il sesso di colei mentito in quelle spoglie?) (da sé)

ZULMIRA Di chi parli, Zaguro?

ZAGURO Di colei che era teco.

ZULMIRA Donna colei?

ZAGURO Sì, donna.

ZULMIRA Colei ch'era qui meco?

ZAGURO Ho a replicarlo ancora?

ZULMIRA Non è lo schiavo Ircano?

ZAGURO Volgi Ircano in Ircana.

ZULMIRA Indegna! Ecco l'arcano.

ZAGURO Ben me n'avvidi, allora che la comprò, che amore

Avea con quei begli occhi punto a Demetrio il core.

In faccia tua l'amante portò la sua diletta.

(Nel cuor della sua sposa principio una vendetta). (da sé)

ZULMIRA Non m'ingannar, Zaguro. Ma no; conosco il vero.

Intendo i falsi detti, rilevo ogni mistero.

Ecco perché l'audace soffrialo a me dappresso,

Perché noto a lui solo era dell'empia il sesso.

Ed io, stolta che fui, per donna arsi d'amore?

Dalla vergogna mia s'accresce il mio livore.

Non soffrirolla in pace al menzognero unita;

Minaccierò l'ingrato, discaccierò l'ardita.

Dove, dove si cela questo marito indegno?

Dove andò la ribalda? Li troverà il mio sdegno.

Soffrir ch'io m'ingannassi? Soffrir d'innamorarmi?

Perfida, o vo' morire, o di te vendicarmi. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License