Carlo Goldoni
Ircana in Julfa

ATTO TERZO

Scena Nona. Kiskia, Marliotta, Creona

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Nona. Kiskia, Marliotta, Creona

 

KISKIA Pur ritornaste alfine. Mai più, come in tal giorno,

Bramai di mio germano sollecito il ritorno.

DEMETRIO Da qual ragion spronata a desiarmi siete?

MARLIOTTA Gran cose, signor zio.

CREONA Gran cose sentirete.

MARLIOTTA La zia...

KISKIA La vostra sposa...

CREONA Quel grazioso umoretto...

DEMETRIO Olà, della mia sposa parlisi con rispetto.

KISKIA Veduta fu poc'anzi collo schiavo novello

A far la vezzosetta.

MARLIOTTA E gli donò un anello.

CREONA Invece di cacciarlo a governar gli armenti,

Stava la signorina a fargli i complimenti.

DEMETRIO (Ah Zulmira! Zulmira!) (da sé)

KISKIA La vidi in questo loco.

MARLIOTTA Collo schiavo alle strette.

CREONA E non ci stette poco.

KISKIA Ci va dell'onor vostro.

MARLIOTTA Punitela da bravo.

CREONA Per me, prima di tutto, bastonerei lo schiavo.

KISKIA Lo schiavo no, meschino.

MARLIOTTA Lo schiavo no, signore.

DEMETRIO No lo schiavo? Conosco il zelo dell'onore.

KISKIA Ella è la seduttrice.

MARLIOTTA Ella dicea così...

DEMETRIO Rispettate mia moglie. Toglietevi di qui.

CREONA S'egli non fosse stato...

KISKIA Ma Zulmira con arte...

DEMETRIO Garrule, a chi favello? Si parte, o non si parte?

CREONA Per me, me n'anderò; di ciò non me n'aggravo.

Se non importa a voi, s'accomodi lo schiavo. (parte)

MARLIOTTA Signor zio, riparate. L'onor va in precipizio. (parte)

DEMETRIO Donne senza ragione!

KISKIA Uomo senza giudizio! (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License