Carlo Goldoni
Ircana in Julfa

ATTO QUARTO

Scena Settima. Kiskia (sola)

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Settima. Kiskia (sola)

 

KISKIA Amore in queste soglie non m'ha guidato invano.

Quel che Zulmira ha seco, non m'ingannai, è Ircano.

In faccia dietro all'uscio non l'ho ben ben veduto;

Ma favellar l'intesi; la voce ho conosciuto.

Voglio seguir da lungi l'orme di mia cognata;

Veder di che è capace la donna innamorata.

Con uno sposo al fianco nutre cotal desio?

Pazza i' non fui, meschina, quando viveva il mio.

E s'ora in vedovanza arder per uom mi sento,

Merita l'amor mio pietà, compatimento.

E se d'uscire i' bramo fuori di tal mestizia,

Le donne che son vedove, mi faranno giustizia. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License