Carlo Goldoni
Ircana in Julfa

ATTO QUARTO

Scena Ottava. Marliotta sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Ottava. Marliotta sola

 

MARLIOTTA Ircano più non vedo. Mia madre non ritrovo.

Eccola. Va pian piano. Vi è qualcosa di nuovo.

Dubito che si voglia veder rimaritata;

Ed io resterò sola, povera sfortunata,

Con quella mia germanaperfida, sì audace)

Che quando un uom mi guarda, mai non mi lascia in pace.

Non è, dicon, lo schiavo partito da par mio;

Ma se lo vuol mia madre, posso volerlo anch'io.

E se la zia, ch'è sposa, par che lo brami anch'ella,

Meglio bramar lo posso io che sono zitella.

Vo' seguitar la madre; veder dov'ella va.

Vo' veder; vo' sapere. Certo non me la fa. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License