Carlo Goldoni
Pamela nubile

ATTO PRIMO

SCENA XV   Milord Coubrech e Isacco che porta la sedia, poi parte, e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA XV

 

Milord Coubrech e Isacco che porta la sedia, poi parte, e detti.

 

COU. Milord.

BON. Milord.

ART. Amico.

BON. (a Coubrech) Favorite, bevete con noi.

COU. Il non si rifiuta.

ART. È bevanda salutare.

BON. (a Coubrech) Volete rak?

COU. Sì, rak.

BON. Ora vi servo. (gli empie la chicchera, e gliela ) Dov'è il cavaliere?

COU. È restato da Miledi sua zia. Ora viene.

ART. Com'è riuscito il Cavaliere dopo i suoi viaggi?

COU. Parla troppo.

BON. Male.

COU. È pieno di mondo.

BON. Di mondo buono, o di mondo cattivo?

COU. V'ha dell'uno e dell'altro.

BON. Mescolanza pericolosa.

ART. Eccolo.

COU. Vedetelo, come ha l'aria francese.

BON. L'aria di Parigi non è sempre buona per navigare il canale di Londra.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License