Carlo Goldoni
Pamela nubile

ATTO SECONDO

SCENA VI   Isacco e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA VI

 

Isacco e detti.

 

ISAC. Signore.

BON. Maledetto! Che cosa vuoi?

ISAC. Milord Artur.

BON. Vada... No, fermati. (pensa un poco) Digli che venga.

JEV. Noi, signore, ce n'andremo.

BON. Bene.

JEV. Pamela, andiamo.

PAM. (fa riverenza a Milord, e vuol partire)

BON. Te ne vai senza dirmi nulla? (a Pamela)

PAM. Non so che dire: siate benedetto.

BON. Non mi vedrai più.

PAM. Pazienza.

BON. Non mi baci la mano?

PAM. Ve l'ho bagnata di lagrime.

BON. Ecco Milord.

PAM. Signore...

BON. Vattene per pietà.

PAM. Povera sventurata Pamela! (sospirando parte)

JEV. (Io credo che tutti due sieno cotti spolpati.) (parte)

BON. (Quanto volentieri mi darei la morte!)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License