Carlo Goldoni
Le pescatrici

ATTO TERZO

SCENA QUARTA   Burlotto e Frisellino, con baffi e vestiti da Cavalieri, e due del seguito di Lindoro

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Burlotto e Frisellino, con baffi e vestiti da Cavalieri, e due del seguito di Lindoro.

 

BURL.

Grazie, signori, grazie

Dei vestiti che a noi prestati avete.

FRIS.

Pria di partir, indietro li averete. (li due partono)

BURL.

Vogliamo un po' vedere

Se son le nostre amanti a noi fedeli?

FRIS.

Spiacemi... Non vorrei

Pregiudizio recare a mia germana.

BURL.

Io son nel caso istesso.

FRIS.

Promettetemi dunque,

S'ella manca di , di non lasciarla.

BURL.

Giurate a me di non abbandonarla.

FRIS.

Giuro.

BURL.

Prometto... Eccole qui.

FRIS.

Proviamo.

BURL.

Ho paura che poi ce ne pentiamo.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License