Carlo Goldoni
Il poeta fanatico

ATTO PRIMO

SCENA OTTAVA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA OTTAVA

 

Camera di locanda.

 

Tonino e Corallina

 

TON. Via, cossa gh’è? Coss’è sta malinconia? Se ancuo le cosse va mal, un altro zorno le anderà ben.

COR. Dite benissimo; se oggi non si mangia, forse forse si mangerà domani, e se non domani, può essere un altro giorno. Questo locandiere non ci vuol dare un pane a credenza.

TON. Cara muggier, ghavè rason, ma ve prego, no me mortifichè d’avantazo. Avemo fenio i bezzi, avemo fenio la roba, no me xe restà altro che un poco de spirito, per cercar el remedio alle nostre desgrazie. Se me avvilì, se me opprimè, semo persi affatto, podemo andarse a far seppellir, perché moriremo de fame.

COR. Per oggi non moriremo di fame, poiché ho mandato Arlecchino mio fratello a vendere un fazzoletto di seta, che era l’unico mobile che mi era restato.

TON. Poverazza! Diseme, cara, seu pentia d’averme tolto per mario?

COR. Compatitemi, queste non sono interrogazioni da fare a una moglie, quando non vi è da mangiare.

TON. Pol esser che colla poesia se femo strada a qualche fortuna. Mi savè che per componer in bernesco e per improvvisar, a Venezia giera in qualche concetto. Vu anca più brava de mi, componè de bon gusto, componè all’improvviso, e col vostro stil particolar v’avè sempre fatto onor, onde tra vu e mi possibile che no scoverzimo qualche raggio de bona fortuna?

COR. Eh, caro marito, al giorno d’oggi la povera poesia non si considera un fico.

TON. Eppur mi me son innamorà in vu per causa della poesia.

COR. Mi dispiace avervi data una dote così cattiva.

TON. La dota che m’avè , la xe poca, ma la me piase.

COR. Se vi piace, è tutta per voi. Ma ecco mio fratello.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License