Carlo Goldoni
Il poeta fanatico

ATTO TERZO

SCENA QUINDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINDICESIMA

 

Lelio e detti.

 

LEL. Signor Ottavio, è qui l’amico.

OTT. Per il certame?

LEL. Per l’appunto.

OTT. Bravissimo. Signor Tonino, sapete voi cosa siano i certami?

TON. Certame vol dir combattimento.

OTT. Siete sfidato a singolar certame.

TON. Da chi?

OTT. Da un estemporaneo vate.

TON.

Venga chi vuol venir meco a cimento;

Non temo no, se fossero anche cento.

OTT. Fatelo entrare. (Lelio fa cenno che passi) Sediamo. (tutti siedono)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License