Carlo Goldoni
Componimenti poetici

POESIE GIOVANILI E POESIE DIVERSE FINO AL 1748

Capelli di bella donna

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Capelli di bella donna

 

Sciogliete i lacci miei, se ragion parvi,

Sciogliete i lacci, ch’al mio sen strigneste,

Liberatemi il cor, che voi faceste

Prigion, ché senza cor non posso amarvi.

Credei, meschin, credei poter mirarvi

Senza preso restar, ma non sì preste

Furo le luci mie languide e meste,

Che ànno preso diletto in adorarvi.

Ma voi sì cruda e sì feroce siete,

Che a un servo, a un schiavo, a un suddito prostrato

Anche un solo favor negar potete?

Vi chieggo libertade, e non ingrato

Sarò d’un dono tal, anzi vedrete

Ridonarmi più lieto al laccio amato.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License