Carlo Goldoni
Componimenti poetici

POESIE GIOVANILI E POESIE DIVERSE FINO AL 1748

Arte di bella donna

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Arte di bella donna

 

Chi di neve o di ferro avesse il cuore,

Ecco il sol, ecco il foco ognor possente;

Chi per donna d’amor, amor non sente,

Qui venga ad abbruciar di fiero ardore.

Chi fissa il guardo in quel fatal splendore,

Perde la luce sua, d’occhi e di mente,

Ché dall’arte beltà resa eloquente

Il danno stesso fa apparir favore.

Questa appunto è colei sì scaltra, dove

Col suo poter, e con sua forza tutta,

Tenta Amore di far l’ultime prove.

Ma frutti non sa dar la terra asciutta,

Né si coglie tesor, s’oro non piove,

E beltà coltivata assai più frutta.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License