Carlo Goldoni
Componimenti poetici

POESIE GIOVANILI E POESIE DIVERSE FINO AL 1748

Del sig. Giacomo Valle al sig. Carlo Goldoni

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Del sig. Giacomo Valle al sig. Carlo Goldoni

 

Goldoni, la tua cetra invita e sprona

D’un ignaro la penna a tesser canto,

Solo per encomiar quella che tanto

Risuonare sa far tutta Elicona.

Se tali primi accenti ella ridona

All’udir mio, ben vedi quale e quanto

In matura stagion sarà il tuo vanto,

Abile solo a debellar Bellona.

Alle cime di Pindo ir frettoloso

Veggo lo spirto tuo, e in dar le spalle

A volgari piacer trovi riposo.

Varchi delle tue mete il retto calle,

E perché il tuo cantar è portentoso,

Odi, ch’eco ti fa sincera Valle.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License