Carlo Goldoni
Componimenti poetici

IL QUARESIMALE IN EPILOGO DEL PADRE GIACOMO CATANEO

PREDICA XIX Della correzione fraterna.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PREDICA XIX

Della correzione fraterna.

 

1 Di necessità per il corretto.

2 Di debito per il correttore.

3 Di utile per entrambi.

 

SONETTO

 

Argo tutt’occhi in rimirar d’altrui

Ogni macchia ch’adombra il senso frale,

E morde, e sferza il garrulo mortale,

corregger si cura i falli sui.

Occhio pietoso, rimirando in Lui

Qualche protervo volontario male,

Con un santo, amoroso, acuto strale

Dal letargo crudel sveglia Colui.

Egli traendo da una voce grata

Il rossore del volto, e il duol dell’alma,

Scaccia lungi dal cuor la colpa ingrata.

E quello, ch’opra a ritornar la salma

Del miser sciocco alla sua pace amata,

Si prepara nel Ciel gloriosa palma.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License