Carlo Goldoni
Componimenti poetici

IL QUARESIMALE IN EPILOGO DEL PADRE GIACOMO CATANEO

PREDICA ULTIMA Del timor di DIO.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PREDICA ULTIMA

Del timor di DIO.

 

1 Necessario dentro di sé.

2 Ragionevole fuori di sé.

 

SONETTO

 

Neve al sol, nebbia al vento, ombra fugace,

Fior che nasce il mattin, langue la sera,

Verme vil, fango rio, tenera cera

È l’Uom, che a mille infermità soggiace.

E pur superbo il peccatore audace

In sé tutto confida, e troppo spera;

Trema chi vive vita santa, austera:

Ei s’assicura dell’eterna pace.

Ahi, fiducia infedel, superbia ria,

Che il Ciel pretende! e poi non vede quanto

Stretta è del Ciel la faticosa via.

Ahi del mostro infernal tiranno incanto!

Se chi giugnere al Ciel forte desia,

Deve il calle segnar col mesto pianto.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License