Carlo Goldoni
Componimenti poetici

SONETTI SACRI

Al celebre Predicatore Don Nicoḷ Maria Bona

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Al celebre Predicatore Don Nicolò Maria Bona

 

SONETTO

 

Bona, mirando Dio dalla beata

Sede la sua diletta Adriaca gente,

Te a lei mandò, perché di sua clemente

Generosa pietà fosse avvisata.

Non è già questa tua la patria ingrata

Che il Profeta esiliò, ma conoscente

Inverso il figlio suo, lieta impaziente

T’accolse, e innanzi a te venne umiliata.

aspettò il giorno estremo a scior del ciglio

Lagrime di dolor; ma tosto il fece,

Dio seguendo contrita, e il tuo consiglio;

Io, temendo di me, poiché non lece

Meco sempre sperarti in mio periglio,

Io gl’oracoli tuoi serbo in tua vece.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License