Carlo Goldoni
Componimenti poetici

SONETTI SACRI

PREDICA XIX   Dei Pensieri. Deonsi temere i cattivi pensieri

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PREDICA XIX

 

Dei Pensieri.

Deonsi temere i cattivi pensieri

 

1 Per la grande malvagità, ch’essi contengono.

2 Per la grande facilità, con cui si formano.

3 Per la grande difficoltà, con cui si correggono.

 

SONETTO

 

Gira intorno il Pensiero a questo e a quello

Oggetto di piacer; mira, riflette,

E il succhiato veleno indi trasmette

Al cor, per sua cagion, fatto rubello.

Ed è ratto così cotesto fello

Contumace pensier, che sottomette

In un punto l’arbitrio alle imperfette

Cose, cangiando nero aspetto in bello.

E l’uso poi di tai pensier malvagi,

Come facile è in vita, in morte suole

Starci dappresso nell’usata foggia.

Sembra lieve un pensier ma se coraggi

Picciola nuvoletta innalzi il sole,

Spesso si estende, indi dirompe in pioggia.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License