Carlo Goldoni
Componimenti poetici

SONETTI SACRI

PREDICA XXXII   Della Penitenza coll’esempio della Maddalena. La Maddalena si pentì

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PREDICA XXXII

 

Della Penitenza coll’esempio della Maddalena.

La Maddalena si pentì

 

1 Con cuor pronto, onde la Penitenza deve essere risoluta.

2 Con cuor puro, onde la Penitenza deve essere sincera.

3 Con cuor fermo, onde la Penitenza deve essere costante.

 

SONETTO

 

Peccator, perché tardi? aperto è il varco,

La Grazia è pronta, e il pio Signor ti aspetta;

Basta sol che il tuo cuor, pronto a perfetta

Penitenza, non sia l’affetti parco.

E tosto, e puramente, ei faccia scarco

D’ogni umana passion, vile, imperfetta;

E sotto il giogo del suo Dio si metta,

Fermo, costante in sofferir l’incarco.

Maddalena così pronta, e veloce,

Tosto che vide il Redentor in viso,

Sporse daglocchi suoi sincero pianto;

E meritò che la divina voce

Facesse con miracolo improviso

Il profano suo cuor divenir santo.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License