Carlo Goldoni
Componimenti poetici

SONETTI SACRI

PREDICA XXXIII   Panegirico di Maria Addolorata. Maria stando presso la Croce

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PREDICA XXXIII

 

Panegirico di Maria Addolorata.

Maria stando presso la Croce

 

1 Patì per Amore, che gli trafisse il cuore, riguardo alla sua condizione di Madre.

2 Patì per l’Apprensione, che gli trafisse la mente, riguardo alla condizione del suo Figlio.

3 Patì per Dolore, che gli trafisse l’anima, riguardo alla condizione de’ peccatori.

 

SONETTO

 

Chi può ridir l’aspro dolore atroce

D’una tenera Madre, allor che mira

L’unigenito suo, che langue e spira,

Tutto asperso di sangue, in su la Croce?

Chi l’acerba ridir smania feroce

D’una Donna sapiente, allor che ammira

Che muor per noi, che sol per noi sospira

Chi dell’Eterno Padre è Verbo e Voce?

E chi ridir potrà la doglia ria

Di Madre e Donna, che da colpe tante

Ricrocifisso un Figlio Dio prevede?

Tal della Croce a piè sendo Maria,

Volge a noi peccatori il suo sembiante,

E a noi pietà del Figlio suo richiede.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License