Carlo Goldoni
Componimenti poetici

SONETTI SACRI

SONETTO PER NOZZE

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SONETTO PER NOZZE

 

Donna, pria che dal labbro uscir concedi

Il terribile assenso, odi i miei detti:

Da questo punto il tuo voler soggetti

Al voler di colui che brami e chiedi.

Quell’aureo cerchio che offerir ti vedi,

Altri nodi figura occulti e stretti;

Ma tu non m’odi, e il gran momento affretti

Fra i pomposi di nozze eccelsi arredi.

Vanne, e segui il destin del tuo bel sesso

Lieta; però che un sì gran sposo e degno

Non a tutte le donne ha il Ciel concesso.

Vanne, soffri, e il tuo sen fecondi il pegno

Alla vergine Alfea dai Dei promesso,

Per sua gloria maggior, per suo sostegno.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License