Carlo Goldoni
Componimenti poetici

SONETTI SACRI

CANZONETTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

CANZONETTA

 

Se mi ve fusse arente,

Mio caro bel visin,

Voria da quel bochin

Robar qualcossa.

Se fusse dove ,

Voria... se m’intendè,

Ma el diavolo no vol

Che far lo possa.

Se fusse in vicinanza

De vu, caro mio ben,

Voria da quel bel sen

Qualche ristoro.

Za so che me capì.

Voria... disè de sì.

Lasse che vegna su,

Se no mi muoro.

Mo via, no siè tirana,

No me fe star più qua.

Voria butarme

Do orete sole.

Spiegar tutto el mio cuor

Voria... ma gh’ho rossor.

A bon intendidor

Poche parole.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License