Carlo Goldoni
Componimenti poetici

POESIE IN LINGUA E IN DIALETTO DEL PERIODO VENEZIANO (1748 - 1762)

SONETTO DI RISPOSTA di CORALLINA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SONETTO DI RISPOSTA

di CORALLINA

 

Le donne avvezze sono alle conocchie,

soglion bere l’acqua d’Aganippe.

Non sanno alle compagne, o alle sirocchie,

Di Menippo parlare, o di Menippe.

Giovani cantan come le ranocchie,

E quando per l’età diventan lippe,

Forz’è che ognun le sprezzi, ognun le crocchie,

Poiché buone non son che da far trippe.

La lode vostra al vero non s’approccia;

Ed io, che nata sono in mezzo al vulgo,

Sudo per il rossor più d’una goccia.

Ma poiché in grazia vostra mi divulgo,

Vestita anch’io della novella buccia,

Fra cotante pazzie, pazza rifulgo.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License