Carlo Goldoni
I portentosi effetti della madre natura

ATTO TERZO

SCENA SECONDA   Dorina sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Dorina sola.

 

 

Itene, che vi seguo. Sventurata!

Sento di lei pietà. Del caro sposo

Ella è gelosa amante,

E il principe Ruggiero è un incostante.

Ho inteso dir più volte

Che far l'amor è cosa

Troppo pericolosa. Io sono ancora

Inesperta, gli è ver, per tal mestiere,

Ma vo ascoltando, e imparo,

E a difendermi bene or mi preparo.

 

D'un bambinello

Non ho timore:

Col dio d'Amore

Scherzar saprò.

E se col dardo

Vorrà ferirmi,

Per divertirmi

Lo spunterò. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License