Carlo Goldoni
Il prodigo

ATTO SECONDO

SCENA QUATTORDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUATTORDICESIMA

 

Clarice e Beatrice

 

BEAT. Sentite come parla! È un uomo interessatissimo. A forza delle mie preghiere ha prestato qualche somma al cognato ed ha paura di perdere il suo danaro; ma non vi è pericolo. Mio fratello è un uomo d'onore. Ha degli effetti, non è in rovina, come egli dice, ed ora si sta ultimando una lite, che lo metterà in istato di accomodare le cose sue.

CLAR. Lodo, amica, l'amore che avete per il fratello; ho piacere di avervi veduta, dopo qualche anno che viviamo lontane; preparatemi i vostri comandi, poiché o questa sera, o domani, voglio partire.

BEAT. Se mai partiste per le male grazie di mio marito, non gli badate. Restate qui senza scrupoli; starò io con voi in casa di mio fratello; non ci private sì presto della vostra amabile compagnia.

CLAR. No, Beatrice carissima, vedo pur troppo che ho fatto male a venirvi.

BEAT. Perché?

CLAR. Perché vostro fratello è in discredito presso del mondo.

BEAT. V'ingannate: egli non ha che un difetto solo. Tolta una certa prodigalità, che finalmente proviene da un animo generoso, mal regolato, egli è docile, amoroso, da bene. Credetemi, che s'egli avesse al fianco una moglie di spirito, lo ridurrebbe alla più saggia, alla più regolare condotta.

CLAR. Chi è quella che volesse arrischiarsi a fronte del suo inveterato costume?

BEAT. Fra voi e me, vorrei che lo riducessimo in poco tempo.

CLAR. Vedo che l'amor vi lusinga.

BEAT. Ditemi in confidenza, e con sincera amicizia, avete per lui veruna inclinazione?

CLAR. Ne avrei non poca, se non lo conoscessi bastantemente per essere disingannata.

BEAT. No, amica, non vi pentite d'amarlo. Egli si renderà degno dell'amor vostro.

CLAR. Il vizio è radicato, non è sì facile l'estirparlo.

BEAT. Proviamoci.

CLAR. Non vi è pericolo.

BEAT. Eccolo, ch'egli viene.

CLAR. Povero giovine! Peccato ch'ei non abbia un poco più di giudizio.

BEAT. Voi glielo potreste insinuare.

CLAR. O egli lo farebbe perdere ancor a me.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License