Carlo Goldoni
Il prodigo

ATTO SECONDO

SCENA DICIASSETTESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DICIASSETTESIMA

 

Colombina e detti.

 

COL. Signori, hanno portato in tavola.

MOM. Tiò sto anello, che te lo dono. ( l'anello a Colombina)

COL. Obbligatissima alle sue grazie.

CLAR. Sempre più si conosce, che siete un pazzo. (parte)

MOM. (Sento che la rabbia me rosega. Cossa oggio fatto? Ho donà l'anello a custia? Pazenzia. Son galantomo: quel che ho fatto, ho fatto; quel che ho donà, no retiro indrio). (da sé) Va , che ti xe fortunada. (a Colombina, e parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License