Carlo Goldoni
La pupilla

ATTO TERZO

SCENA OTTAVA   Messer Luca solo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA OTTAVA

 

Messer Luca solo

 

 

Ah tu mi fuggi, tu mi lasci, o barbara,

Senza un conforto? che mai fermi credere

Quei duo ribaldi, che piegata fossesi

Caterina ad amarmi, e il laccio stringere

Meco di sposa? Ah, vi conosco, o perfidi.

Per di man trarmi la mercé promessavi,

Voi m'ingannaste, o pur sol per deridermi

Prendeste a gioco quella fiamma acerrima,

Che di questo mio cor fa crudel strazio.

Ma all'un de' fini fia il disegno inutile,

E all'altro l'ira mia saprà rispondere,

Qual l'indegna opra vostra esige e merita.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License