Carlo Goldoni
Il ricco insidiato

ATTO QUINTO

SCENA SETTIMA   La Contessina Livia, Brigida, Rosina ed i suddetti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

La Contessina Livia, Brigida, Rosina ed i suddetti.

 

LIV.

Come! siete tornato? e a noi non dite nulla?

BRI.

È ben mortificata la povera fanciulla.

LIV.

Quant'è che siete giunto? Cos'è non rispondete?

Siete molto confuso. German, che cosa avete?

RIC.

Non parla, non risponde, sta come insensato.

BRI.

Oh poverina me! siete forse ammalato?

Se avete qualche male, troviam la medicina.

Digli tu qualche cosa. (a Rosina) Guardate la Rosina. (al Conte)

CON.

Vedrò se la Rosina davver mi vorrà bene.

BRI.

Uh, che ve ne vuol tanto. Da piangere le viene.

(Sforzati un po' di piangere). (piano a Rosina)

ROS.

signor, ve ne voglio. (mostrando di piangere)

BRI.

Guardate quelle lagrime; cascano come oglio.

RIC.

Non può sapersi ancora, il Conte che cos'ha?

LIV.

Egli non vuol parlare; so io che cosa avrà.

Meco sarà sdegnato, da ridere mi viene,

Perché la sua signora trattata ho poco bene.

Perché con un viglietto da lei l'avea chiamato;

Ed io, non mi nascondo, l'ho preso e l'ho celato.

Ella ardì prosontuosa vantare in mia presenza

D'aver la nostra casa soccorsa in qualche urgenza,

E poscia, immaginandosi di farmi un gran dispetto,

Mi lacerò sugli occhi dell'obbligo il viglietto.

Ad un'ingiuria simile chi può star saldo, stia.

Non soffrirò che torni tal donna in casa mia;

Ed è un torto che fate a questa qui presente,

Che amar vi dichiaraste.

BRI.

Uh povera innocente!

CON.

(Quante cose in un punto rilevo inaspettate?) (da sé)

RIC.

Via sfogatevi almeno. Volete dir? parlate.

CON.

È ver, di mia germana l'inciviltà detesto,

Ma non ha il mio cordoglio l'origine da questo.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License