Carlo Goldoni
La vedova spiritosa

ATTO PRIMO

SCENA TERZA   Donna Placida sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TERZA

 

Donna Placida sola.

 

PLA.

Certo non può negarsi, un poco è caricato,

Ma nelle affettazioni ha un brio che riesce grato.

Se alla germana mia ceder dovessi alcuno,

Il povero don Fausto, no, non saria quell'uno.

Sì sì, la libertade del cuor con tutto il zelo

Vo' conservar se posso, ma se destina il cielo

Ch'io torni a vincolarmi, lo dico e lo protesto

Più tosto che con altri, mi legherei con questo.

Restar quando si prega, è facile virtù;

Partir quando si voglia, mi piace ancora più.

Non che di dolce amante la compagnia sia dura,

Ma il troppo bene al mondo è un ben che poco dura.

E per averlo a grado, e per poter prezzarlo,

Il bene qualche volta convien desiderarlo. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License