Carlo Goldoni
La ritornata di Londra

ATTO PRIMO

SCENA PRIMA   Piazza con la casa del Conte da un lato

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO PRIMO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Piazza con la casa del Conte da un lato.

 

Vedesi arrivato il carrozzino a quattro cavalli di Madama Petronilla, ed un calesse di seguito per la Cameriera ed un Cameriere, e vari Servitori di dietro di ciascun legno.

Smontano dal calesse Giacinta ed il Cameriere ed i Servitori tutti, e s'accostano al carrozzino di cui apresi l'uscita.

Escono Madama Petronilla, il Marchese del Toppo,

il Barone di Montefresco e Carpofero

Dal palazzo del Conte vengono altri Servitori a ricevere Madama, invitandola ad entrare per ordine del Padrone.

Discesi tutti, s'avanzano, servita MADAMA dal MARCHESE e dal BARONE

 

MAD.

} a tre

Bel piacer quando s'arriva

Dopo il viaggio alla città.

CARP.

GIAC.

MAR.

} a due

Compagnia che sia giuliva,

Bello il viaggio sempre fa.

BAR.

MAD.

Al Baron, che mi ha onorata,

Marchesin, bene obbligata.

 

MAR.

} a due

Vostro servo.

BAR.

MAD.

È sua bontà.

 

CARP.

(Se n'andran questi milordi,

Resteremo in libertà). (da sé)

 

GIAC.

(Madamina fa lo stesso

Con chi viene e con chi va). (da sé)

 

 

(I Servitori del Conte escono dal palazzo, e vengono ad invitare Madama)

 

MAD.

Ho capito. A me l'invito

Manda il conte Ridolfino,

E riceverlo destino

Se mi dan la libertà. (al Marchese ed al Barone)

 

MAR.

} a due

È padrona; puol andare.

Vi verremo a visitare.

BAR.

CARP.

Non si stiano a incomodar.

 

MAD.

Ehi, venite, fratel mio. (a Carpofero)

 

GIAC.

(Suo fratel come son io). (da sé)

 

CARP.

Son da voi.

 

MAD.

La cameriera.

 

GIAC.

Son da lei.

 

MAD.

Il cameriere.

 

CARP.

È qui pronto. (additando il Cameriere)

 

MAD.

I miei staffieri.

 

CARP.

Sono qui. (additando i Staffieri)

 

MAD.

Dov'è il lacchè?

 

CARP.

Son qua tutti.

 

GIAC.

Così è.

 

MAD.

Dal Baron prendo licenza:

Marchesin, fo riverenza.

 

MAR.

} a due

Vostro servo; tornerò.

BAR.

MAD.

Obbligata vi sarò.

 

TUTTI

Riverisco. Mi comandi.

Con rispetto, con affetto.

È un onore che mi fa.

 

CARP.

Che dispetto che mi fa!

(Madama, Carpofero e Giacinta entrano in casa del Conte col seguito)

 

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License