Carlo Goldoni
La ritornata di Londra

ATTO PRIMO

SCENA QUINTA   Giacinta sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Giacinta sola.

 

 

Oh povero tedesco,

Con la padrona mia tu starai fresco!

Ma se prodigo egli è,

Una buona occasione è ancor per me.

Servo senza salario,

Vivo solo d'incerti e starei male,

Se non venisser dal destin condotti

Alle mie mani i semplici merlotti.

Venite, pollastrelli,

Siamo a pelare in due;

E sa le penne sue

Ciascuna procurar.

Per lei le grosse piume,

Le picciole per me.

Abbiamo per costume

Gli amanti spennacchiar. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License