Carlo Goldoni
La serva amorosa

ATTO TERZO

Scena Prima. Beatrice ed un Servitore

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO TERZO

 

Scena Prima. Beatrice ed un Servitore

 

Camera di Ottavio, con tavolino da scrivere, lumi, sedie e porta segreta da un lato.

 

Beatrice: Sta attento quando viene il notaio; fallo passare per la scala segreta, e avvisami, che lo faremo entrar per di qui. (accenna una porticina)

Servitore: Sarà servita.

Beatrice: Che cosa fa in sala il signor Ottavio?

Servitore: Passeggia, e sospira.

Beatrice: Digli che venga in camera, che gli voglio parlare.

Servitore: Sì, signora. (parte)

Beatrice: E pur è vero, questo testamento gli fa paura. Dubito anche, che qualche volta gli vengano delle tenerezze per il suo figliuolo. E per questo fo bene a non fidarmi, fo bene a sollecitare la sua disposizione. È vero che il testamento lo potrebbe disfare, ma sino che vivo io, sarà difficile. Non gli lascierò campo di farlo. Eccolo; convien divertirlo.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License