Carlo Goldoni
La serva amorosa

ATTO TERZO

Scena Settima. Corallina e detto

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Settima. Corallina e detto

 

Corallina: È andato via? (dalla camera, incontrandola Ottavio)

Ottavio: Sì, ma per maggior sicurezza entriamo nella mia camera. Parlatemi pure liberamente, che son disposto a far tutto per chiarirmi della verità.

Corallina: Andate innanzi; permettetemi ch'io dica una parola ad un uomo ch'è qui sulla scala segreta.

Ottavio: E chi è quest'uomo?

Corallina: È il servitore del notaio.

Ottavio: Vi conosce?

Corallina: Signor no.

Ottavio: Via, spicciatevi, che vi aspetto. Mi sento un ardor nello stomaco, che mi par di morire. Ah, se scoprissi un inganno... Ma non sarà vero; mi pare impossibile. (entra per la porta di fondo)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License