Carlo Goldoni
La serva amorosa

ATTO TERZO

Scena Nona. Brighella, poi Ottavio

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Nona. Brighella, poi Ottavio

 

Brighella: Gran testa ha sta Corallina! Gran belle viscere! Gran bel cuor! Oh, se posso, la voi per mi sta zoggia! Se tanto la fa per amor d'amicizia, figureve quel che la farà per affetto matrimonial. (in atto di partire)

Ottavio: Galantuomo.

Brighella: Signor. (alterando la voce)

Ottavio: Tenete. Fatemi il piacere di portar questa carta al vostro padrone. (Corro a sentir Corallina). (entra, e chiude la porta)

Brighella: Coss èla mo sta carta? L'ho da portar al me patron? Ch'el m'abbia cognossù? Mi no la so capir. Basta, la porterò al me patron. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License